Teresa, studentessa della SAFI, ha scoperto che quando c’è l’impegno e la passione non esiste nulla di impossibile.

“Il mio motto è «Se è impossibile, allora si può fare» lo dice sempre Bebe Vio che – facendo io scherma – è il mio idolo. Quando sono arrivata qui avevo l’idea che un giorno sarei diventata una chef. Mai avrei immaginato che mi sarei innamorata del lavoro di sala. Sono molto timida e l’idea di lavorare a contatto con il cliente mi terrorizzava. Poi però ho avuto l’opportunità di fare uno stage da Trimani Vinai in Roma e mi si è aperto un mondo. È stato un vero colpo di fulmine. Quando il cliente entra, sono io il volto del ristorante e questo aspetto mi appassiona moltissimo. Il mio sogno? Diventare un giorno capo di una brigata di sala”.?

Lo chef stellato Heinz Beck e le alunne delle Scuola raccontano  il mondo SAFI